Coronavirus, il decalogo dei pediatri per le famiglie

Lo si è detto da subito: il nuovo Coronavirus, o COVID-19 per chiamarlo con il suo nome ufficiale, sembra non colpire quasi per nulla i bambini. Come ricorda anche l’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, i pochi casi rilevati in Cina riguardano piccoli che erano in contatto con familiari infettati, ma nessuno ha avuto complicazioni: probabilmente, il sistema immunitario dei bambini è più reattivo di quello degli adulti.

Nonostante i dati rassicuranti, la cronaca diventa spesso fonte di ansia per i genitori, tanto che nelle chat delle mamme già girano i nomi pediatri che sarebbero risultati positivi al virus. Panico ingiustificato, precisa la Federazione Italiana Medici Pediatri, che punta innanzitutto sul senso di responsabilità di mamme e papà: “Facciamo appello ai genitori affinché evitino di portare i bambini nello studio del proprio pediatra di famiglia o al pronto soccorso, per comuni sintomi respiratori come tosse, raffreddore e febbre”, chiede Paolo Biasci, presidente della federazione. I pediatri hanno raccolto in un decalogo le loro raccomandazioni, che, spiegano, sono in sostanza le stesse che ripetono da sempre in caso di influenza, tosse, raffreddore per evitare la diffusione del contagio.

Abbiamo raccolto in un’infografica i consigli dei pediatri per affrontare il Coronavirus senza ansie:

 

Vediamo il decalogo punto per punto:

  1. Se sei stato, con figli o senza, in zone di contagio o se avete avuto contatti diretti con persone positive al COVID-19, informa il tuo pediatra di famiglia e resta a casa in isolamento volontario per 14 giorni.
  2. Se hai il dubbio che tuo figlio sia stato contagiato, non portarlo nello studio del pediatra, né al pronto soccorso: contatta il pediatra per telefono o chiama il numero verde 1500.
  3. Lavati spesso le mani e falle lavare al tuo bambino con acqua e sapone per almeno 20 secondi o con un gel alcolico contenente almeno il 60% di alcool.
  4. Come per ogni infezione di tipo influenzale, tieni i tuoi figli e te stesso a distanza di almeno un metro da un’altra persona che tossisce, starnutisce o ha febbre.
  5. Se tuo figlio ha febbre, tosse e raffreddore tienilo a casa da scuola o da altre attività fino a completa guarigione e non usare medicine senza specifica indicazione.
  6. Insegna ai tuoi figli a tossire e starnutire girando la testa verso la spalla o verso l’incavo del gomito.
  7. Tieni pulite le superfici di casa e i giocattoli, soprattutto se condivisi con altri bambini, usando soluzioni alcoliche o a base di cloro.
  8. Indossa la mascherina solo se sei ammalato o hai sintomi influenzali o da raffreddamento, soprattutto se in casa ci sono neonati o bambini molto piccoli.
  9. Elimina accuratamente mascherine e fazzoletti usati in un contenitore chiuso.
  10. Per qualsiasi informazione o consiglio, non esitare a chiedere informazioni al tuo pediatra.

Le indicazioni e gli aggiornamenti della Federazione Italiana Medici Pediatri si possono seguire anche sui canali social Facebook, Twitter e Instagram.
Per un’informazione corretta sulla diffusione del virus ricordiamo anche che sul sito del Ministero della Salute, nell’area Coronavirus, ci sono le domande e risposte sul COVID-19, la situazione aggiornata in Italia, i comunicati stampa del Ministero e le notizie utili.

Come stai affrontando questa situazione con i tuoi figli? Raccontalo nei commenti o nella nostra comunità Di Madre in Figlio.


'Coronavirus, il decalogo dei pediatri per le famiglie' have 7 comments

  1. 28 Febbraio 2020 @ 08:07 Coronavirus, gli esempi virtuosi delle scuole “a distanza” - Mamme in azione

    […] a distanza. È quello che stanno facendo diversi istituti, da quando i timori per la diffusione del COVID-19 hanno tenuto a casa circa 180 mila classi di 26 mila scuole su tutto il territorio nazionale: i […]

    Reply

  2. 2 Marzo 2020 @ 10:37 L’innovazione a scuola: i libri digitali fai-da-te - Mamme in azione

    […] un periodo in cui, a causa della chiusura temporanea delle scuole per il Coronavirus, stiamo riscoprendo le opportunità che la tecnologia ci offre per la didattica a distanza, vale la […]

    Reply

  3. 8 Marzo 2020 @ 04:00 8 marzo, sostenere e realizzare i diritti di tutte le donne - Mamme in azione

    […] Festa della Donna cade quest’anno in un momento critico a causa del Coronavirus, che farà sospendere molte delle iniziative pubbliche in programma. Ma questo non ci deve […]

    Reply

  4. 16 Marzo 2020 @ 06:23 Coronavirus, le misure per famiglie e lavoratori - Mamme in azione

    […] in arrivo i provvedimenti economici per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: il Consiglio dei Ministri li approverà nella mattinata di lunedì 16 […]

    Reply

  5. 18 Marzo 2020 @ 15:59 Giochi, favole, esperimenti e ricette: idee per i bambini a casa - Mamme in azione

    […] le idee per giocare con i figli si stanno esaurendo e volete nuovi suggerimenti per questo tempo obbligato in casa, ecco alcuni spunti utili – e tutti gratuiti – per riempire le giornate di […]

    Reply

  6. 30 Marzo 2020 @ 06:42 Smart working, più difficile per le donne l’equilibrio vita-lavoro - Mamme in azione

    […] il “lavoro agile”, per le donne, non è sempre così idilliaco. Anzi, da quando è iniziata l’emergenza Covid-19, le donne lavorano più di prima, come evidenziano i risultati della ricerca #iolavorodacasa svolta […]

    Reply

  7. 1 Aprile 2020 @ 06:43 Autismo, una giornata per comprendere e aiutare - Mamme in azione

    […] soprattutto in questo periodo di emergenza: a causa delle misure imposte dall’epidemia di Covid19, i bambini e i ragazzi autistici non possono seguire i trattamenti riabilitativi presso i centri […]

    Reply


E tu che ne pensi?

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.

Mamme in azione