In Italia un bambino su 3 ha problemi di peso

L’ultimo Rapporto Italia condotto da Eurispes ha confermato che l’eccesso di peso è uno dei problemi dei nostri figli: 1 bambino su 3 è sovrappeso e 1 su 10 è obeso. Questi valori sono tra i più alti d’Europa: siamo al secondo posto per il tasso di obesità infantile maschile (21%) e al quarto per quella femminile (14%).

Il Rapporto di Eurispes ribadisce ciò che aveva già rilevato qualche mese fa il report di Istat sugli stili di vita di bambini e ragazzi: mangiano troppi dolci e fanno poco sport. Il problema, tuttavia, non è certo solo italiano e sta assumendo proporzioni allarmanti a livello mondiale, come ha rilevato il primo “Atlante Globale sull’Obesità Infantile” presentato nell’ottobre 2019: attualmente i bambini obesi nel mondo sono 150 milioni e potrebbero arrivare a 250 milioni entro il 2030.

 

L’obesità comporta gravi rischi per la salute, fin da piccoli, perché provoca patologie che normalmente sono associate all’età adulta, se non avanzata. Secondo il Ministero della Salute, il 5% dei bambini obesi è già in una condizione di pre-diabete, cioè presenta valori di glicemia alti che potrebbero causare l’insorgenza del diabete; 1 su 4 soffre di pressione alta, mentre il 30% ha trigliceridi e colesterolo in valori più elevati rispetto alla norma, con un rischio di arteriosclerosi e – ancora – di diabete; un altro 30% presenta accumulo di grasso a livello del fegato.

L’aspetto ancora più preoccupante è che questo stato può incidere pesantemente sulla salute futura: i bambini che sono in sovrappeso durante la scuola materna, dai 3 ai 6 anni, corrono un rischio 4 volte maggiore di diventare obesi da adolescenti; un bambino obeso a 6 anni ha più del 50% di probabilità di rimanere obeso anche da adulto.

Le cause principali del sovrappeso e dell’obesità nei bambini sono soprattutto due:

1) le abitudini alimentari non corrette: si mangiano troppi carboidrati semplici (dolci e snack) e troppa carne e molti bambini, fin da piccoli, si abituano a prodotti ad alto indice calorico e basso valore nutrizionale, come le bevande zuccherate e gassate;

2) la scarsa attività fisica: più di 1 bambino su 5 non fa sport e questo non aiuta certo a eliminare le calorie in eccesso dovute all’alimentazione non equilibrata.

Si tratta quindi di cause che possono essere ridotte o eliminate del tutto: per evitare l’obesità e sovrappeso infantili è necessario modificare lo stile di vita. Molto dipende anche dal comportamento dei genitori: mamme e papà che mangiano in modo equilibrato e che fanno attività fisica incidono positivamente sulle abitudini dei figli, portandoli quindi ad adottare uno stile di vita salutare che li accompagnerà anche da adulti.

Il Ministero della Salute riassume i consigli ai genitori per una crescita sana dei figli:

  • scegliere un’alimentazione equilibrata, con una buona colazione, una merenda leggera a metà mattina e 5 porzioni di frutta e verdura al giorno
  • bere meno bibite zuccherate e più acqua
  • almeno 1 ora di attività fisica al giorno
  • non più di 2 ore al giorno di videogiochi e TV (e mai prima di dormire)
  • dormire almeno 9 ore per notte

Trovi difficile controllare l’alimentazione nei bambini? Hai suggerimenti per le altre mamme? Scrivili nei commenti o nella nostra comunità Di Madre in Figlio.


'In Italia un bambino su 3 ha problemi di peso' non ha commenti

Vuoi essere il primo a commentare questo post?

E tu che ne pensi?

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.

Mamme in azione