Le Mamme Vogliono gli EBook

Nel mese di Febbraio di quest’anno abbiamo condotto un sondaggio teso a comprendere quale e quanta fosse la propensione all’utilizzo degli ebook da parte delle mamme con figli di età sino a quattordici anni, visto che allo stato attuale delle cose il loro utilizzo è davvero ridotto, per usare un eufemismo.

Questo nasce sia dal fatto che gli zaini scolastici continuano a essere troppo pesanti, con evidenti ripercussioni sulla salute, che i trolley NON eliminano, sia in virtù dei possibili vantaggi a livello di didattica, e di costi da sopportare.

Al nostro, breve, questionario hanno risposto 326 mamme [GRAZIE!] di età compresa tra 25 e 45 anni, con prevalentemente due figli, di età compresa tra 6 e 14 anni.

Ebbene, stando alle risposte, secondo l’83.5% delle mamme il peso dei libri che i nostri figli portano sulle spalle non è congruo. E ben il 73.9% delle rispondenti  si dichiara favorevole all’utilizzo di ebook alle elementari ed alle medie.

Ed ancora, il 79.1% di coloro che hanno risposto ritiene che vi sarebbero indubbiamente vantaggi educativi visto che con gli ebook i testi scolastici sarebbero più aggiornati. E il 62.1% delle mamme è convinta che l’utilizzo di ebook farebbe anche risparmiare rispetto ai testi scolastici tradizionali.

Insomma, pur essendo il campione casuale e dunque di validità statistica non rappresentativa della popolazione italiana, le percentuali di coloro che sono favorevoli all’impiego degli ebook alle elementari ed alle medie sono talmente “bulgare” da non lasciare spazio a possibili dubbi sulla volontà della stragrande maggiornaza delle mamme del nostro Paese, come illustra l’infografica di sintesi dei risultati sotto riportata.

Anche dalle risposte all’ultima domanda, “aperta” del questionario, emergono elementi di assoluto interesse. Riportiamo qui di seguito alcune delle verbalizzazioni spontanee di noi mamme, che complessivamente sono state 160.

«Io penso che i nostri figli vivono nell’era del digitale e che anche le scuole dovrebbero capirlo..invece di fare portare libri sulle spalle basterebbe un e book per avere tutti i libri in una mano..e avere figli contenti».

«Personalmente credo che l’ebook potrebbe essere utile e se fossero anche audio ancora di più, sopratutto x i ragazzi che hanno problemi con la lettura, che oggi sono parecchi. In questi cosi la tecnologia aiuterebbe molto e x chi non ha problemi risparmiarsi la schiena non è male visto che sono ancora in crescita».

«Continui aggiornamenti sui libri (che molte volte cambia proprio minimamente) inutilmente aggrava sul budget famigliare. Di conseguenza diventa impossibile l’acquisto dei libri usati che infine crea inutile spreco col negativo impatto sulla natura!».

«Io ho una figlia con dsa e già utilizza gl iebook, il peso dello zaino è ridotto ma vanno strutturati meglio. In molti libri è difficile scrivere e svolgere gli esercizi».

«Decantiamo tanto la tecnologia e chiediamo costantemente ai nostri figli di non inquinare, di reciclare e poi restiamo indietro anni luce nel proporre ebook scolastici quando potremmo portare meno carta nel mondo, testi più aggiornati per i nostri figli, stimolare la loro voglia di studio, oltre che a dar loro meno peso fisico e mezzi più recenti e utili».

La word cloud di tutte le 160 verbalizzazioni fornisce a colpo d’occhio quali parole, e quale la centralità del tema, con ebook, peso libri, e tecnologia a dominare l’opinione di chi ha risposto.

Visto anche che nella situazione attuale, dettata come noto dall’epidemia in corso, si stanno scoprendo la didattica a distanza, ed anche i libri digitali, o ebook che dir si voglia, “fai-da-te“, continueremo la nostra battaglia per un maggior uso degli ebook sin dalle elementari, e porteremo all’attenzione del MIUR le vostre, le nostre istanze.

Sostienici, firma la petizione per sollecitare le istituzioni su questo tema importante, e condividi con i tuoi contatti i risultati della nostra ricerca. Grazie.



'Le Mamme Vogliono gli EBook' non ha commenti

Vuoi essere il primo a commentare questo post?

E tu che ne pensi?

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.

Mamme in azione